Come vendere la tua auto usata senza farti fregare.

L’abito non fa il monaco? Oppure come dice un mio amico L’abito si fa pure le monache!

Sono Toti Costanzo e se stai pensando di sfruttare un qualsiasi servizio online di preventivazione e valutazione dell’usato, leggi fino in fondo questo articolo oppure guarda il video che trovi qui sotto.

Qualunque sia la tua necessità, cioè:

  • Se vuoi vendere la tua auto usata senza farti fregare o darla in permuta con una autokm0
  • Se vuoi semplicemente venderla per ottenere liquidità immediata
  • Oppure se vuoi semplicemente, pubblicarla sui siti come privato per venderla ad un prezzo più alto.

In questo articolo troverai informazioni che ti faranno risparmiare tempo e guadagnare soldi.

Per cominciare leggi i tre tipi di parole che vengono usate in questo mondo e fai attenzione perché una tra queste è totalmente falsa:

  1. La valutazione/quotazione
  2. Il valore di vendita sul mercato
  3. Il valore esatto di ritiro da parte di un venditore

Sembra che le tre parole siano uguali, ma in realtà non è proprio così.

Quello che sto per dirti qualcuno non te le spiega fino in fondo e il motivo, se sei un assiduo lettore del mio blog, credo che te lo puoi immaginare.

Guarda il video

SUPERVALUTAZIONE È UN TERMINE DA IPNOSI.

VALUTAZIONE SUPERVALUTAZIONE SUPERROTTAMAZIONE o come preferisci tu, viene spesso e volutamente confuso con il valore esatto di ritiro.

Attenzione anche io tanto tempo fa parlavo di SUPERVALUTAZIONE.

Parlavo di supervalutazione quando c’erano i contributi “premio alla permuta” sulle vetture nuove.

Oggi non è più cosi, anche se come al solito c’è qualche furbetto che ne continua a parlare.

Oggi la valutazione è quel numero FALSO che qualcuno ti dà della tua auto usata, quando lo lega indissolubilmente a un altro affare come l’acquisto di un’auto nuova per esempio.

Come fai a riconoscere in due secondi che è un numero Falso?

Semplice, se il venditore ti dice che la tua auto vale per esempio 5.000 euro se acquisti una Panda e poi ne vale 10.000 se acquisti una Renegade, allora sei davanti a una valutazione drogata da un altro business.

Adesso mi spiego meglio, se la tua auto vale veramente 5000 euro, quei soldi dovresti incassarli a prescindere da cosa ci fai.

Come puoi fare a sapere subito se sei davanti a un numero falso?

Fai questa domanda precisa al venditore:

“Tu quanto mi pagheresti la mia auto”?

Se lui ti risponde:

” Dipende da che auto compri”

In quel caso hai la certezza matematica che quello che ti sta offrendo non è il valore di ritiro, ma una valutazione/quotazione ipnotica.

Preparati perché quello che adesso sto per dirti è bello come trovarsi di notte sotto le coperte con la figlia di Fantozzi.

Purtroppo alcune persone hanno bisogno di sentirsi raccontare le favole.

Questo succede perché le persone, prima di spendere i soldi, vogliono avere una buona storia da raccontare in famiglia, al padre alla madre o al cognato per esempio.

Perché è carino raccontare a tavola che la Clio usata di quindici anni è stata quotata 10.000 € sull’acquisto di una Renegade.

Questo perché ti dà un motivo in più in famiglia per giustificare la spesa.

Io però sono qua con il preciso dovere di dirti le cose come stanno a prescindere di cosa decidi di farne di queste informazioni.

Adesso che ci siamo messi l’anima in pace e abbiamo capito che la Valutazione o la Quotazione è un numero che ti serve solo per il super enalotto, analizziamo subito i due valori veri più importanti nella vendita del tuo usato.

  • Valore di vendita sul mercato
  • Il valore esatto di ritiro da parte di un venditore

Il valore di vendita sul mercato.

Questo è’ il vero valore della tua auto, cioè in poche parole è quanti euri una persona è disposta a pagare la tua auto usata a prescindere da qualsiasi altra operazione.

In Italia ci sono tre realtà che comprano e vendono auto usate, una delle quali va evitata come la peste bubbonica.

  1. Il Privato
  2. il Falso Privato
  3. Il Concessionario

Il paradosso è che il consumatore in Italia si fida di più del privato che del concessionario.

Questo, nonostante il concessionario ha molti obblighi del privato in termini legali e per legali intendo civili e penali oltre che di garanzia, ecc ecc

Questo succede a causa di quei pochissimi concessionari disonesti che in Italia rappresentano la minoranza assoluta.

Le persone oneste sono ovunque, la tua città è piena di colleghi onestissimi che lavorano bene.

Quindi nel mercato dell’usato usata, succede spesso che una persona sia disposta a pagare la tua auto lo stesso prezzo rispetto la stessa auto che propone un Concessionario.

Purtroppo il web è disseminato di alcuni falsi privati che rifilano truffe incredibili.

In questo blog ti ho già parlato di questo rischio.

Adesso parliamo del valore esatto di ritiro da parte di un venditore

Questo è il valore che un commerciante è disposto a pagare la tua auto usata a prescindere da qualsiasi altra operazione.

Il valore di ritiro è dato dal valore di vendita sul mercato sul quale devi sottrarre:

  1. I costi di ripristino (in base ai danni che ha la tua auto usata)
  2. I costi di garanzia (sono i costi che deve affrontare il concessionario per garantire il tuo usato a chi se lo compra)
  3. I costi del mini passaggio di proprietà (che deve sostenere il concessionario per comprarsi la tua auto)
  4. Il margine di svalutazione (che è il costo che subisce l’auto nel tempo fino a quando non è venduta)
  5. Il margine di guadagno (che è l’utile che decide il venditore di marginare nell’operazione)

Questo è anche il motivo per il quale trovi spesso due colori di eurotax o due valori di quattroruote.

Ora ti dico come puoi fare per ricevere una quotazione professionale gratuita della tua auto, questo per conoscere i due valori più importanti.

La strategia si divide in due:

1° Preferisci venire da noi per una valutazione professionale gratuita

2° preferisci una valutazione professionale online gratuita

Parliamo del primo caso.

Quando sei tu a venire da noi, perdi veramente poco tempo, visto che tutto il lavoro saremo noi a farlo per te gratuitamente.

Ecco cosa devi fare:

1° Prendi la tua agenda e scegli una mattina quando puoi ritagliarti 30 minuti di tempo. Ti dico subito che noi non facciamo perizie professionali il pomeriggio o la sera, questo perché serve la LUCE del giorno per fare le foto PROFESSIONALI alla tua auto.

chiama il numero 392 5089202 e fissa il tuo appuntamento personalizzato. Anche in questo caso devi prenotare la tua visita per poter avere una persona che si dedica interamente a te.

3° Porta con te tutti i documenti della tua auto, libretto di circolazione, libretto tagliandi, fatture tagliandi e fatture manutenzioni straordinarie.

4° Lava la tua auto dentro e fuori, condizione necessaria e indispensabile. Non facciamo perizie su auto sporche.

5° Recati presso la nostra sede ed effettua gratuitamente la tua perizia personalizzata.

Parliamo adesso del secondo caso

Sei TU che preferisci una valutazione a distanza online gratuita

Premesso che nelle perizie a distanza alcuni organi non è possibile periziarli, la strategia per te consiste nel preparare in maniera professionale una documentazione da poter utilizzare sia sui siti per le pubblicazioni online sia per ricevere più offerte nei mercati dei commercianti auto.

1° Prepara una lettera di presentazione che sia cioè tutta la storia completa della tua auto.

Scrivi tutto ciò che una persona, che vuole comprare la tua auto, ha bisogno di sapere:

  • I chilometri che hai percorso
  • I tagliandi che hai fatto dimostrabili da fatture
  • Le manutenzioni straordinarie
  • Le riparazioni di carrozzeria che ha avuto
  • Il numero dei precedenti proprietari,
  • Il motivo per il quale vuoi cambiarla
  • Chi la usava prevalentemente
  • L’utilizzo che ne hai fatto fino a ora

Cerca di essere quanto più sincero possibile, anche perché nel mio blog ho in programma di fare altri video per stanare i furbetti delle descrizioni fasulle, inoltre c’è già nel mio canale un video dove spiego per filo e per segno come alcuni truffatori scalano il contachilometri delle auto. Quindi in definitiva non penso sia conveniente.

Poi nella cartella allega le foto importanti, quelle indispensabili sono:

  • Libretto di circolazione fonte e retro
  • Foto libretto tagliandi pagina per pagina
  • Foto fatture dei tagliandi e delle manutenzioni straordinarie
  • Foto dell’auto 8 esterne 8 interne

Foto libretto fronte e retro.

Poggia il libretto su un tavolo in una stanza molto luminosa e scatta due foto.

Fai in modo di fotografare su un piano parallelo al tavolo, questo significa che il libretto deve essere fotografato davanti e dietro per intero e non di sbieco e tutti i valori devono essere messi a fuoco correttamente.

Fai la stessa cosa per il libretto tagliandi, per le fatture dei tagliandi e per le fatture delle manutenzioni straordinarie esempio batterie, sospensioni o frizioni.

Cosa diversa invece sono le foto della tua auto.

Ecco gli otto consigli per ottenere foto efficaci che aumentano il valore della tua auto.

Prima di fotografare la tua auto lavala dentro e fuori, questo è anche indice di rispetto nei confronti dei tuoi clienti. Rendila bella per chi la vuole comprare, nessuno comprerebbe un’auto fotografata con il fango che non lascia capire in che stato è la carrozzeria, sopratutto oggi che si è più sensibili ai virus e ai batteri.

Lava la tua auto prima di pubblicare le foto.

2° Per le foto dell’esterno scegli uno sfondo neutro, cioè non fotografare la tua auto in un parcheggio, dove l’attenzione potrebbe essere distratta da altre auto.

3° Evita di scattare foto con persone o animali che potrebbero coprire la carrozzeria

4° Scatta le foto la mattina con la luce del giorno, mai di sera.

5° Raddrizza le ruote prima di scattare le foto.

6° Scatta con il tuo cellulare in orizzontale 8 foto girando attorno alla tua auto ogni 45 gradi.

7° Scatta le foto sempre con il sole alle spalle.

8° Fai in modo che tutta l’auto venga incluso negli scatti.

Le foto degli interni

1° Leva le eventuali copertine sui sedili, la gente vuole vedere se i sedili hanno dei buchi.

Leva le copertine il cliente vuole vedere lo stato dei sedili.

2° Elimina ogni oggetto personale, seggiolini, pacchi e sacchetti presenti dentro l’abitacolo o il cofano.

Io ti giuro che ho visto sulle bacheche auto con la spazzatura dentro il cofano.

3° Quindi apri uno sportello e un finestrino per volta e fotografa i sedili.

4° Fotografa il cruscotto nelle due direzioni lasciando le chiavi sul quadro

5° Fotografa il conta chilometri

6° Fotografa i dispositivi multimediali attivando eventuali navigatori

7°Fotografa l’impianto di climatizzazione

8° Fotografa il tunnel centrale.

Se hai fatto tutte le operazioni che ti ho detto, ora hai in mano una documentazione importante che potrai mandare in giro per conoscere i due unici valori importanti che ti servono:

–              Valore di vendita sul mercato

–              Il valore esatto di ritiro da parte di un venditore

Adesso ti dico come fai a scoprire il valore effettivo di vendita sul mercato della tua auto.

Questo che sto per dirti funziona soprattutto sulle auto che hanno una grande distribuzione sul mercato.

1° Comportati, come se fossi tu il cliente che vuole comprare la tua auto.

2° Vai sulle bacheche più famose sul tuo territorio, Auto Scout al nord e Subito nel centro sud.

3° Inserisci solo 3 dati che ti dico della tua auto 1°marca 2°modello 3° tipo di motore

4° Ordina la ricerca per il prezzo più basso, leva i primi tre risultati dopo le sponsorizzate, questo perché generalmente sono prezzi civetta e alla fine fai una media dei primi 5 valori seguenti.

6° Sottrai i danni che servono per il ripristino ed hai ottenuto il valore corretto di vendita sul mercato della tua auto usata.

Se invece vuoi ottenere una valutazione professionale online per l’acquisto di un’auto chilometri zero direttamente dal mio staff fai quello che ti ho detto e appena sei pronto chiama il numero 3925089202

Ci vediamo in autochilometrizero.

Ps. Questo è il link per l’articolo che ti parla dei tre tipi di persone che vendono e comprano le auto.

PPs. Questo invece è il link per l’articolo che ti parla della”Latruffa del Contachilometri”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.