Come noi puliamo e sanifichiamo la tua auto prima della consegna.

Tutto cambierà, e tutto andrà verso un mondo più consapevole, più sano e più pulito.

Toti costanzo
Toti Costanzo

Per i tuoi figli come per tutte le persone che ami, vivere in un ambiente sano e sanificato è fondamentale.

Sono Toti Costanzo esperto di Auto Chilometro Zero e ti do il benvenuto nell’articolo che contiene anche il video tutorial dove scoprirai come noi puliamo e sanifichiamo gli abitacoli per mezzo dell’ozono uccidendo i virus, i batteri e tantissimi altri PATOGENI presenti dentro l’abitacolo della tua auto.

Se vuoi puoi vedere subito il video che trovi qui sotto che riassume questo post.

Come puliamo e sanifichiamo la tua auto.

Quindi cominciamo subito dividendo le due cose nel giusto ordine:

1° Pulizia dell’abitacolo

2° Sanificazione dell’abitacolo

La pulizia dell’auto.

Non mi dilungo c’è poco da dire, le auto quando arrivano si lavano.

Aggiungo solo che Le nostre auto chilometro zero, sono auto più nuove delle auto nuove.

Questo significa che l’auto, che compri da noi, ti arriva direttamente dai piazzali ufficiali, ancora imballata dalla fabbrica con le plastiche di protezione.

Giusto per capirci le uniche due persone che sono salite sulla tua auto sono, il collaudatore e il trasportatore.

In questa fase la tua auto, viene lavata fuori e pulita dentro.

La cosa più importante per la maggior parte dei venditori FINO AD OGGI era avere una vettura pulita fuori. Questo succedeva perché virus e batteri non avevano provocato vittime.

Altra cosa completamente diversa è l’altro argomento che come promesso affrontiamo adesso:

La sanificazione dell’abitacolo.

Attenzione la sanificazione la devi fare, solo dopo aver pulito e sgrassato a fondo gli interni della tua auto.

Io ho visto con i miei occhi sparare ozono in auto usate ancora piene di polvere.

Sanificare ambienti sporchi è inutile , continua a leggere questo articolo scoprirai perché.

Nel caso dell’auto nuova a km0 il problema è MOLTO contenuto.

Questo per tre motivi fondamentali:

1° I canali di areazione sono ancora nuovi e non sono contaminati da agenti esterni,

2° I tessuti sono nuovi e sono stati coperti dal cellophane

3° Il volante e la leva del cambio sono nuovi e ben protetti.

Quindi:

La sanificazione che otteniamo su una vettura nuova è un risultato che in una vettura usata non è così facilmente raggiungibile.

La vera domanda è:

Perchè abbiamo deciso di sanificare gli ambienti con l’ozono?

Perché IL MINISTERO DELLA SALUTE con prot. n. 24482 del 31 luglio 1996 ha riconosciuto l’ozono come “presidio naturale per la sterilizzazione degli ambienti contaminati da virus e batteri ”

L’ozono è un gas naturale composto da ossigeno trivalente (O3) che ha la particolarità di dissolversi senza lasciare traccia o residui chimici.

L’Ozono possiede un FORTE – POTERE – OSSIDANTE e ha la naturale tendenza a ritornare ossigeno puro (O2) ed è proprio per questo che l’Ozono non inquina.

Quando l’ozono viene in contatto con una materia organica, avviene una reazione di ossidazione.

 In altre parole, i batteri, virus, e le muffe vengono ossidati.

Questo significa che, vengono uccisi i microrganismi “viventi” e di conseguenza gli odori vengono eliminati.

Quindi adesso parliamo di come operare con l’ozono all’interno del tuo abitacolo.

Per prima cosa, conosciamo come è formato l’ambiente che dobbiamo sanificare.

L’abitacolo della tua auto è formato da tessuti, plastiche e metalli.

I tessuti possiamo trovarli:

  • Sul tetto
  • Sui pannelli delle porte
  • Sulla cappelliera posteriore
  • Sui sedili
  • Sui tappeti
  • Sui tappetini

Le plastche possiamo trovarle

  • Sui parasole
  • Sui poggiatesta
  • sul volante
  • Sul cruscotto
  • Sui condotti di areazione
  • Sulle leve dei sedili
  • Sui battitacco

I metalli possiamo trovarli

•   Sulle piccole parti esposte dei contorni porta e degli sportelli

Se noti io descrivo ogni elemento in ordine di posizione dall’alto verso il basso e il motivo ti farà riflettere.

Immagina solo per un attimo l’ozono, (che alla temperatura ambiente è allo stato gassoso), come se fosse un liquido che nebulizzato all’interno dell’abitacolo deve riuscire a coprire tutto per penetrare a fondo.

Cosa voglio dire nello specifico?
Ricordi i tessuti dove si trovano?

Sul tetto, sui sedili e sui tappeti, quindi in effetti serve una strategia per fare in modo di sanificare e abbattere i batteri ovunque.

Le nostre procedure operative che effettuiamo presso la nostra sede o presso le officine auto chilometro zero convenzionate prevedono due fasi una di preparazione e una di sanificazione.

Parliamo ora della prima fase di preparazione che si divide in 5 step:

1°step come abbiamo già detto lavaggio esterno e soprattutto toelettatura interno abitacolo.

2° step smontaggio se presente della cappelliera questo serve per fare penetrare l’ozono anche nei tappeti posteriori.

3° step chiusura a ricircolo dell’impianto di climatizzazione, questo per evitare che l’ozono esca dal condotto esterno d’immissione dell’aria.

4° step montaggio della macchina dell’ozono

Anche qui ci sono due modi:

  • Una macchina esterna che trasforma l’ossigeno all’esterno e porta all’interno dell’abitacolo l’ozono trasformato, in questo caso il tubo entra all’interno dell’abitacolo attraverso i vetri che devono essere sigillati con del nastro adesivo
  • Oppure una macchina interna all’abitacolo che sfrutta l’ossigeno stesso presente e va a saturazione.

Quale soluzione sia la migliore?

Io non ho notizie scientifiche al riguardo.

Noi utilizziamo macchine molto potenti interne 20 a 50 gr/h per accorciare i tempi di saturazione dell’abitacolo e per evitare di incollare nastri sulla carrozzeria delle auto nuove.

La posizione del tubo dell’ozono o della macchina generatrice deve essere molto alta e quando è possibile posizionata sul flusso dell’aria.

Questo serve a spingere meccanicamente l’ozono e ottenere una copertura più efficace.

5° step chiusura ermetica di tutti i finestrini e delle porte tranne una ovviamente, quella che ci serve per operare.

Finita la prima fase di preparazione passiamo alla seconda fase

La sanificazione in 5 step

1° Step Impostiamo il nostro timer per 15 minuti con una macchina da 20gr/h O 6 minuti con una macchina da 50 gr/h avviamo la produzione di ozono e chiudiamo lo sportello

2° Step ripetiamo la procedura aria su ricircolo e deviatore del flusso sul parabrezza ventola al massimo

3° Step ripetiamo la procedura aria su ricircolo e deviatore del flusso sulle persone ventola al massimo

4° Step ripetiamo la procedura aria su ricircolo e deviatore del flusso sui piedi ventola al massimo.

5° Step ripetiamo la procedura climatizzatore spento E VENTOLE A ZERO.

Alla fine del trattamento, noi sigilliamo le porte con il nostro sigillo e copriamo l’auto con il telo termico per la consegna.

ATTENZIONE , se stai utilizzando questo video per te, ricordati che RESPIRARE – L’OZONO – FA – MALE, la vettura prima dell’utilizzo deve essere areata bene, con le ventole al massimo per almeno dieci minuti.

Nel caso stai sanificando la tua auto usata, ricordati prima di ogni cosa di sostituire il filtro antipolline , cioè il filtro che elimina dall’aria che respiri il polline e le particelle di polvere.

Questo perché il filtro antipolline raccoglie anche moscerini e altro materiale organico che putrefacendosi crea batteri.

Come hai capito, è inutile sanificare un’auto che ha un filtro pieno di batteri.

Quindi riepilogando, in questo video come promesso, ti ho parlato di come NOI sanifichiamo le auto prima della consegna e ovviamente come potresti farlo tu nella tua auto, per vivere in un ambiente più sano e senza virus o Batteri.

Se vuoi saperne di più del mondo autoKM0 clicca QUI.

Nel prossimo video ti parlerò di come fare per ottenere più soldi dalla tua auto usata e come richiedere una valutazione professionale immediata.

CI VEDIAMO IN AUTOCHILOMETRIZERO

Ps se invece sei un riparatore professionista e vuoi maggiori info sulle nostre officine convenzionate autochilometrizero guarda il video e clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.